Accedi

Cocaiexpress

Home Ristoranti Dolci e gelati Drink e bevande Fresco

Help

Assistenza (11.30–13.30 / 18.30–21.30) FAQ Contatti

Join Cocai

Chi siamo Diventa Partner Consegna con noi

LEGAL

Termini e condizioni Privacy Policy Cookie Policy

Chi siamo

Scopri Chi Siamo ed il Nostro Approccio

La nostra Storia

fioi

Cocai Express nasce da un’iniziativa spontanea di quattro amici veneziani (tre nativi e uno adottato) che a marzo 2020, in piena emergenza COVID19, decidono di alzarsi dal divano per dare una mano alle attività veneziane che, già duramente colpite dalla catastrofica “acqua granda” di novembre 2019 e in fase di delicata e timida ripresa, si sono ritrovate letteralmente paralizzate dalla pandemia.

Leggi di più...

Di fronte a questa situazione di enorme e reiterato disagio, abbiamo deciso di offrire alla città il nostro tempo in maniera gratuita, connettendo le attività in difficoltà e le persone costrette a restare chiuse in casa, svolgendo il ruolo di veri e propri fattorini, per chiunque ne avesse bisogno.

I primi riscontri sono arrivati da alcuni ristoratori che, accogliendo con entusiasmo la proposta, hanno accettato la sfida di reinventarsi, optando per un nuovo modello organizzativo, il delivery, fino a questo momento sconosciuto alla realtà veneziana un po’ per mancanza di reale necessità dello stesso e un po’ per lontananza culturale.

Parliamo infatti di un popolo, quello veneziano, abituato a vivere la strada, a incontrarsi e brindare alla salute in bacari e osterie, con un goto de vin in una mano e un cicchetto nell’altra; parliamo di persone abituate all’accoglienza genuina, al contatto sociale, allo spritz al solito posto e alle quattro chiacchiere al mercato.

Oggi questa quotidianità è stravolta dall’imposizione, tanto necessaria quanto dolorosa, del distanziamento sociale.

E’ proprio per reagire ed accorciare questa distanza che si rende necessario, per la nostra città, uno strumento in grado di connettere i cittadini e le attività che a loro si rivolgono, riconquistando una, seppur inedita, dimensione di vicinanza.

Fin dal primo giorno per noi Cocai è stato chiaro un concetto: i ristoranti, rivolgendosi a noi per effettuare le consegne, assieme alle pietanze, ci affidano anche la propria immagine. Consapevoli di ciò, abbiamo voluto offrire il nostro aiuto garantendo una organizzazione e una professionalità all’altezza di quella che fin da subito abbiamo considerato una grande responsabilità.

Ed è così che le giornate degli ultimi tre mesi, per quanto lunghe e stancanti, sono passate in un batter d’occhio: mattinate scandite da prenotazioni, chiamate e scalette degli ordini; pomeriggi immersi in videocall, progetti e reclutamento di sempre nuovi volontari, così da poter accontentare e aiutare quante più realtà possibili; sere frenetiche, rimbalzando da una consegna all’altra tra calli, ponti e civici a dir poco ostici, fino ad arrivare alla tanto agognata ultima videochiamata di aggiornamento, ormai diventata la nostra buonanotte.

La risposta degli esercenti presto si è rivelata più importante del previsto, portandoci a coprire zone sempre più estese del centro storico. E’ quì che si è dimostrato più fondamentale che mai il nostro matematico, “Tommi”, che in pochi giorni ci ha permesso di creare un vero e proprio sistema di gestione degli ordini e dei fattorini basato su continue analisi di riscontri sul campo, garantendo un servizio ancora più efficiente.

Questa nostra dedizione totale, ci teniamo ad evidenziare, è stata largamente ricompensata dai sorrisi e dalle espressioni di sollievo sui volti delle persone che dopo settimane hanno potuto godere di una pizza o di un hamburger, e su quelli dei titolari delle attività che, seppur timidamente, sono riusciti a rimettere in moto i loro motori.

Si respira un’aria di speranza per il futuro che verrà.

Proprio questa positività, unita al forte coinvolgimento e alla soddisfazione che la città ci regala, ci ha dato la carica per pensare di poter osare di più. Gli stessi ristoratori, infatti, quasi fin da subito si sono detti convinti che questo nuovo format di consegna a domicilio sarà nel prossimo futuro una risorsa imprescindibile per allineare la città di Venezia agli standard delle sue compagini Europee e colmare il vuoto che inevitabilmente verranno a creare le norme di sicurezza a cui ci si dovrà attenere.

Noi, stimolati dall’emergere di queste esigenze e spinti dalla nostra comune passione per il mondo delle start up e dell’innovazione (che già prima di questa emergenza ci aveva fatto constatare come Venezia soffra di un enorme gap di servizi del genere, tra cui proprio il delivery), abbiamo quindi voluto darci da fare per sviluppare e proporre qualcosa di concreto e duraturo, trasformando questo momento di difficoltà in opportunità.

fioi Chiudi

Parlano di noi

I nostri valori

fioi

Ora la fase più critica dell’emergenza COVID19 è passata: gli esercizi hanno finalmente riaperto al pubblico, sebbene nel rispetto delle modalità indicate dalle autorità competenti, e le persone riempiono di nuovo le calli.
Le premesse sulla base delle quali siamo nati noi e la nostra mission, per fortuna, sono superati.
Ciò nonostante, noi non vogliamo che quello che abbiamo costruito fino ad ora cessi di esistere.
Siamo quì per continuare ad accompagnare la ripresa della città, anche se in termini diversi.
Siamo pronti con il lancio del servizio vero e proprio.

Leggi di più...

Cocai sarà attivo offrendo alla cittadinanza un servizio di consegna a domicilio:

  • di pietanze per le fasce del pranzo e della cena, progressivamente da ampliare a tutto il giorno
  • di oggetti e beni vari durante precise fasce della giornata
  • della spesa del fresco nella tarda mattinata come frutta, verdura, carne e pesce

Siamo inoltre convinti di essere assolutamente in linea con quella che per Venezia si rivelerà essere una necessaria e quanto mai urgente trasformazione: la nostra città, infatti, si trova costretta, dopo decenni, ad interfacciarsi e a rivolgersi esclusivamente a chi la vive tutti i giorni.

Quello che per una città normale può esser concepito come un vento di cambiamento, per Venezia è e sarà una vera e propria rivoluzione. Una sfida epocale alla quale bisogna rispondere con innovazione, innovazione e ancora innovazione. La questione delivery è un esempio lampante: servizio quasi totalmente ad uso della cittadinanza, realtà ormai consolidata in tutto il nostro Paese, a Venezia non è mai esistito. Una anomalia che risponde ad una precisa scelta: concentrare l’offerta sul turista mordi e fuggi, trascurando chi vive la città in maniera attiva.

E’ per questo che il servizio di delivery da noi offerto vuole essere uno strumento per le attività che negli anni hanno dedicato la loro proposta ad un pubblico locale o comunque interessato a qualcosa di unico, come del resto è Venezia. Ci sta particolarmente a cuore il fatto che Cocai sia diventata un’opportunità lavorativa per noi stessi, per tutte le persone che collaborano con noi oggi e quelle che verranno. E’ bello coinvolgere i nostri concittadini in un momento storico così difficile dal punto di vista dell’occupazione.

Un ulteriore punto di orgoglio della nostra iniziativa è il lato green: i nostri spostamenti vengono effettuati principalmente a piedi con la prospettiva di ottimizzare la logistica e aumentare l’efficienza eliminando l’ “effetto acqua” con l’utilizzo di barche (a remi o motore elettrico) o sinergie con mezzi pubblici. Sicuramente tutto in modo da non appesantire la mobilità veneziana.

In ultimo luogo ma non per importanza Cocai con fierezza manterrà un aspetto sociale nel creare un canale dedicato all’utenza non digitalizzata, aggiungendo servizi particolari per le persone più anziane. L’impronta che vogliamo dare è quella di un sistema virtuoso, composto in tutte le sue sfaccettature da realtà accomunate dallo scopo di migliorare la qualità della vita delle persone e del nostro pianeta; perché proprio nell’atteggiamento, come Cocai, vogliamo essere promotori di questo messaggio coinvolgendo, collaborando e mettendo in luce chiunque si identifichi in ciò in cui noi crediamo.

Chiudi

Caricamento